Diario calabrese di cultura e iniziativa politica Radicale

Abolire la miseria » Gli articoli di 'Modern Money Theory'

Da domani lo Stato non emetterà più BTP, addio spread! W la Libertà! Non ci sono commenti

Moneta di 5 e 10 lire italiane - foto: davide.tarasconi

Moneta di 5 e 10 lire italiane - foto: davide.tarasconi

Questa storia è da leggere fino in fondo, ma proprio fino all’ultimo sorprendente rigo! Mettiamo il caso che domattina il Governo scriva alla Banca D’Italia, in ragione di Legge però, perché due giorni prima questo stesso Governo aveva approvato un Decreto con tanto di necessità e urgenza, riconosciute pienamente dal Presidente della Repubblica. E il giorno prima (pensate, nella stessa giornata!) Camera e Senato l’avevano approvato, non senza mal di pancia per via della questione di fiducia posta dal Governo ma il Decreto è stato approvato lo stesso, a larga maggioranza.

Il Governo ha scritto alla Banca D’Italia per informarla che oggi ha emesso “x” decine di miliardi di BTUP (Buoni del Tesoro di Utilità Pubblica). Sì, decine di miliardi, ma di nuove Lire non di Euro, l’Euro è un’altra cosa, l’Euro è questa cosa che ci sta soffocando, che sta soffocando l’economia e quasi tutti i cittadini di questo Paese, ma siccome ci sono i trattati europei, il fiscal compact, ma soprattutto un gruppo di Banche internazionali che non permetterebbero mai che l’Italia possa uscire dall’area Euro, bisognava inventarsi qualcosa e alla svelta.

Pubblicato su:

Leggi l’intero intervento

Rimini: quello che è accaduto è eccezionale; la prova è che nessun media ne ha parlato. Non ci sono commenti

Un momento del Summit MMT 2012 di Rimini

Un momento del Summit MMT 2012 di Rimini

Ha davvero dell’eccezionale il fatto che a Rimini al palazzetto dello sport da venerdì a domenica più di millecinquecento persone con carta e penna fra le mani, giunti da tutta Italia, riuniti per una conferenza senza precedenti nel nostro Paese, siano stati completamente ignorati dalla stampa nazionale come dai Partiti (questa volta davvero tutti) unica eccezione il quotidiano online Notizie Radicali e pochi altri. Erano molti di più giovani, le donne in minoranza ma ugualmente in tante.

Paolo Barnard, per chi legge non sarà difficile capire attraverso la rete chi è, la sua storia e quello che fa, aiutato solo da un piccolo gruppo di persone che si sono prodigate su internet, ha organizzato l’unica conferenza aperta a tutti, veramente a tutti, per parlare di economia italiana, della crisi, ma soprattutto per parlare di quali prospettive, con quali strumenti, quali possono essere le soluzioni per uscire dall’incubo economico che viviamo. La conferenza si è autofinanziata con quaranta euro a testa, in più ognuno degli oltre millecinquecento partecipanti si è pagato viaggio, vitto e alloggio per un intero week end e si è sottoposto a quindici ore di lavori divisi in sessioni dove i protagonisti NON sono stati le cinque personalità invitate come oratori alla conferenza ma i partecipanti stessi; capite bene oltre millecinquecento! Sì, perché oltre alle lezioni impartite dagli oratori, è stato lasciato uno spazio amplissimo per le domande e loro, gli economisti, sono stati per ore a rispondere domanda dopo domanda.

Pubblicato su:

Leggi l’intero intervento

Torna ad inizio pagina / Abbonati a questo feed (RSS)