Diario calabrese di cultura e iniziativa politica Radicale

Abolire la miseria » Gli articoli di 'Curtosi Filippo'

Terremoto 1908. Non ci sono commenti

Panorama di Messina - Foto: Vito Manzari

Panorama di Messina - Foto: Vito Manzari

Quando il terremoto cancellò dalla faccia della terra Messina e mezza Calabria. Messina, 28 dicembre 1908, ore 5,20 e 5,25 del mattino: l’Apocalisse.
Cent’anni fa il terremoto fece 150 mila morti in Sicilia e Calabria e scatenò uno tsumani con onde fino a quindici metri.” Vidi una fascia rossa in cielo,verso il mare e come un lampo sullo Stromboli.Ho visto una trave di fuoco che correva sul mare”.Una delle tante testimonianze. Di intensità pari al 10° grado della scala Mercalli( che ne ha 12). Leggi l’intero intervento

De Seta: “Io credo che Gesù sarebbe stato per l’eutanasia”. Non ci sono commenti

Dialoghi/ Incontro con il regista-antropologo-poeta Vittorio De Seta tra parole e immagini come in un film.

Filippo Curtosi e Vittorio De Seta - Foto: Giuseppe Candido

Filippo Curtosi e Vittorio De Seta - Foto: Giuseppe Candido

22 novembre 2008 Intervista a Vittorio De Seta: “… Sono per l’autentica dottrina di Gesù. Però non credo che Gesù abbia mai espresso i concetti che son riassunti nel credo”. ..Gandhi è diventato Gandhi dopo aver letto “il Regno di dio è in noi” di Tolstoj. Con Pasolini ha in comune la formula “Sviluppo senza progresso
L’8 settembre 2008, in occasione del sessantesimo anniversario della dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo gira a Pentedattilo, in provincia di Reggio Calabria, il cortometraggio sull’articolo 23 della dichiarazione: “Articolo 23.Pentedàttilo” che sarà presentato il prossimo primo dicembre al Teatro Argentina in Roma …(Continua)

Apri l’articolo – Giuseppe Candido – Fai Notizia – Radio Radicale


Il ricordo di Pasolini di Filippo Curtosi su CalabriaOra Non ci sono commenti

Segnalazione articolo del nostro Direttore Filippo Curtosi pubblicato da CalabriaOra del 2 novembre 2008

Ostia, monumento dedicato a Pasolini - Foto: hummyhummy

Ostia, monumento dedicato a Pasolini - Foto: hummyhummy

Il tempo corre davvero in fretta, se è vero che sono già trascorsi trentatrè anni dalla morte che il 2 novembre del 1975 colpi Pasolini e l’intera cultura italiana. Lo scrittore venne trovato ucciso in uno spazio periferico presso Fiumicino tra baracche e rifiuti.
Nel suo correre in fretta il tempo rischia di portarsi via anche i fatti più rilevanti permettendo, a chi si cimenta con le ricorrenze, di fornire una versione in parte distorta e in parte oleografica di un uomo che meriterebbe invece ben altra considerazione.
E’ stato cosi purtroppo per quasi tutti coloro che hanno scritto su Pasolini e su quella tragica giornata riproponendoci tante favole. Lui, ne “Il romanzo delle stragi” diceva:
Leggi l’intero intervento

Il Congresso dei Radicali Italiani ha tradito la sua eredità più grande Non ci sono commenti

Lettera aperta di Filippo Curtosi (direttore responsabile di Abolire la miseria della Calabria) a Giuseppe Candido (Comitato nazionale di Radicali Italiani)

Marco Pannella - Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

Marco Pannella - Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

Caro Giuseppe, Il Congresso dei Radicali Italiani ha tradito la sua eredità più grande che era la percezione della politica nel senso di mettere in discussione la stessa politica italiana ed ha preferito come diceva quello più” i vizi silenziosi che le virtù pretenziose”. Meglio desiderare e cercare l’isolamento che accettare gli sviluppi mortali della teoria del tutto dei nuovi democratici. I satelliti e gli strumenti della galassia radicale sono solo delle sensibilità come si dice oggi mascherate(continua)

Apri l’articolo – Filippo Curtosi – Fai Notizia – Radio Radicale

Emigrazione Non ci sono commenti

Foto: marcomazzei

Foto: marcomazzei

“La fuga è, dunque, oggi il tema della vita calabrese (…) Ho sentito dire da molti stranieri che è una delle più belle d’Italia. Io non lo so perché l’amo. Ma so che si fugge e si rimpiange la sua pena, si torna e si vuole fuggire, come la casa paterna dove il pane non basta. E una tale fuga il calabrese se la compie anche se sta seduto a un posto, in un ufficio o dietro uno sportello. E’ raro vedere qualcuno che si trovi realmente dove sta. Fisicamente o fantasticamente, la Calabria è oggi in fuga da se stessa. L’Italia meridionale le combatté tutte (le guerre) considerandole un’evasione e una breccia per l’emigrazione …(Continua) Leggi l’intero intervento

Salvemini, bastiancontrario e sincero democratico. Commemorae e arruolare? Non ci sono commenti

Gaetano Salvemini

Gaetano Salvemini

La figura di Gaetano Salvemini, nel cinquantenario della sua scomparsa viene restituita alla luce grazie ad un saggio di Gaetano Quagliarello (Gaetano Salvemini, il Mulino, Bologna 2007, pp. 313) che ripercorre in modo organico l’intero arco della sua esistenza dal 1873 al 1975, soffermandosi su temi di scottante attualità come la morte della patria e sulla partitocrazia. Salvemini, dopo l’uscita dal Partito socialista, all’indomani della prima guerra mondiale ed in particolare di fronte al delitto Matteotti Leggi l’intero intervento

La Patria Europea o l’Europa delle Patrie? Intervista a Marco Pannella a Brussel Non ci sono commenti

Marco Pannella intervistato da Filippo Curtosi

Marco Pannella intervistato da Filippo Curtosi - Foto: Giuseppe Candido

Incontriamo Marco Pannella con Giuseppe Candido nel suo ufficio al nono piano del Parlamento Europeo in una di quelle giornate dove si sogna il mare calabrese e noi là all’ombra di un costume rosa. Non ci sono energumeni all’ingresso, solo signori beneducati e senza eroici gesta e sprezzo del pericolo ci facciamo avanti …(Continua) Leggi l’intero intervento

La Calabria e il libro bianco di Marco Biagi Non ci sono commenti

Intervista a Roberto Villetti, Capogruppo alla Camera della Rosa nel Pugno

Roberto Villetti - Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

Roberto Villetti - Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

Roberto Villetti piomba alla manifestazione di Piazza Navona e la gente, numerosa, lo accoglie con simpatia. Il capogruppo alla Camera dei Deputati della Rosa nel Pugno esordisce: “Noi come Rosa nel Pugno poniamo delle questioni concrete e specifiche per migliorare l’Italia che è in evidente affanno e riesce a competere in pochi settori. E’ in gravissimo ritardo nel campo delle alte tecnologie e la qualità delle nostre università non è delle migliori, abbiamo come modello la Gran Bretagna dove le università sono le migliori d’Europa”. Leggi l’intero intervento

Intervista di Filippo Curtosi a Marco Pannella che ai calabresi dice: “siate radicali” Non ci sono commenti

“Coraggio Laico” in piazza Navona. Il senso vero è che i credenti vincano

Marco Pannella - Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

Marco Pannella - Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

Troppe nefandezze sono oggi compiute; gli uomini sono considerati come cose; ucciderli è un rumore, un oggetto caduto. Bisogna amarli come singoli esistenti, coma fa la madre. Se non tutti faranno cosi sarà pur bene che qualcuno lo faccia: il fuoco viene sempre acceso da un punto. Marco Pannella questi versi…

“Complimenti hai imparato a memoria dei versi di Aldo Capitini, grande personalità radicale, laica, nonviolenta, ghandiana. Certo dobbiamo sempre tenere alto il canto dell’amore, della giustizia e della pace”.

Perché?

“Per un insopprimibile canto dell’anima”. …(Continua) Leggi l’intero intervento

A trent’anni dalla sua uccisione, una strage di verità. Marco Pannella: un delitto di Stato. Non ci sono commenti

Foto: dumplife (Mihai Romanciuc)

È trascorso tanto tempo da quei lontani anni ′70 che segnarono la data di nascita del così detto “Movimento studentesco” in Italia. “Strategia della tensione”, Piazza Fontana e Piazza della Loggia, Italicus, rogo di Primavalle. Furono gli anni della morte di Giorgiana Masi, di Francesco Lo Rosso, dell’agente Custrà e poi di Guido Rossa, sindacalista, di Fulvio Croce, presidente degli avvocati e delle piazze incendiate dagli estremisti. Il lancio di pietre verso il palco dove parlava Luciano Lama alla Sapienza, il ferimento di Indro Montanelli e poi I Volsci, C.l., Radio Alice, Radio Onda Rossa. Leggi l’intero intervento

Torna ad inizio pagina / Abbonati a questo feed (RSS)