Statuto

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE CALABRIA RADICALE

Art. 1 Gli iscritti

1. Chiunque può iscriversi all’associazione e divenirne membro alle seguenti condizioni: accettazione delle presenti norme (Statuto), da trasmettersi per iscritto al Segretario e/o al Tesoriere oppure al Presidente, anche attraverso la posta elettronica.

2. L’iscrizione ha validità fino al 31 dicembre dell’anno e il rinnovo si compie attraverso comunicazione scritta al Segretario e/o al Tesoriere oppure al Presidente, anche attraverso la posta elettronica.

3. Gli elenchi degli iscritti dell’associazione sono pubblici, nel rispetto di quanto disposto dalle norme di legge in materia di trattamento dati personali.

4. L’iscrizione non prevede il versamento di una quota d’iscrizione.

5. Chiunque può iscriversi all’associazione sulla base della condivisione di un singolo tema, iniziativa, azione politica, senza aderire all’associazione accettando lo statuto. In tal caso l’iscritto non ha diritto di elettorato attivo e/o passivo e le iscrizioni saranno annotate su specifici elenchi riservati ai singoli temi.

Art. 1 bis – Scopo dell’Associazione (approvato con votazione del 18/02/2011)

1. L’Associazione ha lo scopo prevalente, oltre quelli fissati nelle mozioni generali e particolari deliberate dall’assemblea degli iscritti, di raggiungere il maggior numero di persone possibili, con particolare attenzione al territorio della Regione Calabria.

2. Lo scopo del punto precedente ha la finalità di far conoscere le iniziative e le politiche promosse dall’Associazione e dalla più ampia area politica definita “Galassia Radicale”, intendendosi per tale il Partito Radicale nonviolento transnazionale e transpartito, i suoi soggetti costituenti, le Associazioni Radicali tematiche e quelle locali.

3. Lo scopo dei due punti precedenti sarà perseguito attraverso la comunicazione con ogni mezzo, in particolare con l’uso della posta elettronica, della rete internet, attraverso la creazione di gruppi, pagine personali e pagine pubbliche su social network, volti a mantenere un contatto regolare con quanti potranno essere raggiunti, anche se non iscritti all’Associazione e nel rispetto delle norme di Legge sulla privacy e sul trattamento dei dati personali.

Art. 2 Proposte e finanziamento delle attività

1. Le attività dell’Associazione sono autofinanziate attraverso versamenti liberi e volontari fatti al Tesoriere e registrati dallo stesso.

2. Le attività proposte nella mozione generale annuale, oppure in quelle successive, devono essere corredate da un bilancio di previsione e prevedere il piano di finanziamento dell’attività proposta, soggetta a specifica votazione per approvazione.

3. La votazione che prevede la suddivisione in quote di una determinata spesa impegna unicamente i votanti a favore della proposta.

Art. 3 Gli organi

1. Sono organi dell’associazione: l’Assemblea degli iscritti, il Segretario, il Tesoriere, il Presidente e la Direzione.

2. Il mandato degli organi elettivi è annuale e scade il 31 dicembre, entro tale data si deve procedere al rinnovo degli organi.

Art. 4 L’Assemblea degli iscritti

1. L’Assemblea degli iscritti è l’organo deliberativo dell’associazione, approva la mozione generale e le previsioni di spesa e di finanziamento. E’ costituita da tutti gli iscritti in regola con le condizioni dell’articolo 1.

2. L’Assemblea è presieduta dal Presidente che modera i lavori del dibattimento e li regolamenta secondo il vigente statuto.

3. Ciascun iscritto può presentare un emendamento all’ordine del giorno, l’emendamento va presentato prima dell’approvazione dell’ordine dei lavori e viene messo ai voti secondo le modalità stabilite dal successivo punto 5.

4. L’Assemblea degli iscritti approva la relazione delle attività dell’associazione ed il bilancio, presentati dal Segretario e dal Tesoriere uscenti; elegge il Segretario, il Tesoriere e il Presidente.

5. Le deliberazioni dell’Assemblea degli iscritti sono valide se adottate a maggioranza dei voti validamente espressi dai presenti.

6. L’Assemblea si riunisce in sessione ordinaria una volta all’anno e si tiene in forma pubblica; è convocata dal Segretario mediante la pubblicazione dell’ordine del giorno sul sito internet ufficiale dell’associazione almeno dieci giorni prima dell’adunanza.

7. L’assemblea degli iscritti si riunisce in sessione straordinaria su iniziativa del Segretario e/o del Tesoriere e/o del Presidente, oppure su richiesta motivata di almeno tre iscritti, mediante l’invio dell’ordine del giorno agli iscritti almeno due settimane prima dell’adunanza. Tale ordine del giorno non può essere modificato.

8. L’assemblea degli iscritti può deliberare le modifiche allo statuto che possono essere presentate all’assemblea prima dell’approvazione dell’ordine dei lavori, per iscritto, con la firma di almeno due membri dell’assemblea. Le modifiche dello statuto devono essere approvate dalla maggioranza assoluta degli iscritti all’associazione.

Art. 5 Il Segretario

1. Il Segretario è il responsabile politico dell’associazione, di cui ha la rappresentanza legale.

2. Il Segretario può costituire una Direzione che collabori nella conduzione politica e nella gestione amministrativa, finanziaria e organizzativa dell’associazione.

Art. 6 Il Tesoriere

1. Il Tesoriere fa parte di diritto della Direzione.

2. Il Tesoriere ha la responsabilità della gestione amministrativa e della politica finanziaria dell’associazione; presenta all’Assemblea degli iscritti il bilancio, condivide la responsabilità politica con il Segretario e il Presidente.

Art. 7 Il Presidente

1. Il Presidente fa parte di diritto della Direzione.

2. Il Presidente dell’Associazione vigila sull’osservanza dello Statuto; convoca l’Assemblea straordinaria quando lo richiedano almeno tre iscritti, convoca l’Assemblea degli iscritti nel caso in cui il Segretario sia impossibilitato o inadempiente, collabora con il Segretario e il Tesoriere alla stesura dell’ordine del giorno.

3.Il Presidente condivide la responsabilità politica dell’Associazione con il Segretario e il Tesoriere

Art. 8 Modalità di elezione del Segretario, del Tesoriere e del Presidente

1. Per l’elezione del Segretario, del Tesoriere e del Presidente, ogni iscritto dispone di un voto; è eletto il candidato che abbia ottenuto la maggioranza assoluta dei voti validamente espressi. Nel caso in cui nessun candidato abbia ottenuto i voti richiesti, si procederà immediatamente a una seconda votazione di ballottaggio, cui accedono i due candidati che nella prima votazione abbiano raccolto più voti. In caso di parità, è eletto il più giovane di età.

2. Le dimissioni del Segretario, del Tesoriere oppure del Presidente, prima della fine del mandato annuale comporta la convocazione entro quindici giorni dell’Assemblea degli iscritti per procedere a nuove elezioni.

Art. 9 Rappresentanza nel comitato nazionale di Radicali Italiani

Il Presidente, entro 15 giorni dal raggiungimento dei requisiti previsti dallo Statuto di Radicali Italiani per la nomina di un rappresentante dell’associazione presso il comitato nazionale di Radicali Italiani, convocherà l’Assemblea al fine di eleggere, con i voti validamente espressi dalla maggioranza degli iscritti presenti, il rappresentante dell’associazione.

Art.10 Rapporti con Radicali Italiani

I rapporti dell’Associazione con Radicali Italiani sono regolati dallo Statuto di Radicali Italiani.

Art.11 Competizioni elettorali

L’associazione non può presentarsi come soggetto politico a competizioni elettorali.

°°°///°°°///°°°///°°°///°°°

Lascia un Commento